Come impostare i propri obiettivi e raggiungerli

di Silvia Menini

Chi non si è mai posto un buon proposito o un obiettivo a gennaio per poi vederlo svanire alla velocità della luce ancora prima del finire del mese?

Se sei determinato a vedere il tuo obiettivo realizzato, forse devi mettere in atto una strategia diversa che ti possa portare al successo.

Dopo anni a lavorare nel marketing di Multinazionali (e non) c’è una cosa che ho imparato: darsi degli obiettivi nel breve e lungo periodo è fondamentale per fare chiarezza mentale e non rischiare inutili dispersioni che potrebbero portare a un nulla di fatto.

Se è importante avere degli obiettivi nella vita così come nel business, è altrettanto vero che non è semplice impostarli e perseguirli senza strafare e abbandonare poi il tutto con grande frustrazione e trovandosi incagliati in una ragnatela che ci blocca e non ci fa evolvere.

Tutti hanno degli obiettivi nella vita. Tutti noi vogliamo raggiungere qualcosa, che sia grande o piccolo, indipendentemente da chi siamo e cosa facciamo. Spess, però, proprio perché siamo così immersi nelle nostre realtà, risulta difficile trovare la grinta e i mezzi mentali e fisici giusti per vedere le cose chiaramente.

Gettiamo così la proverbiale spugna ancora prima di averci provato veramente e decidiamo di rinunciare anche a scapito di vivere una vita di frustrazioni e di “se solo avessi tentato, ma ora è troppo tardi”. Beh, vi svelerò un segreto… non è mai troppo tardi. Magari gli obiettivi negli anni possono cambiare, adattarsi alle nostre nuove esigenze, alla nostra crescita personale, alle nuove situazioni che abbiamo affrontato o che stiamo vivendo. Ma non è mai troppo tardi per essere felice e, soprattutto, non si deve mai smettere di sognare e di perseguire i propri obiettivi. Però è anche vero che può succedere di ritrovarsi al famoso “punto di non ritorno” ed è difficile tornare indietro e riprovare, imparando anche dai propri fallimenti.   

In un mondo costruito su gratificazioni istantanee dove si è abituati ad avere tutto ciò che vogliamo, è comprensibile provare frustrazione quando si vedono le difficoltà nell’ottenere ciò che si vuole.

Per raggiungere i propri obiettivi nella vita non è solo questione di stabilire gli obiettivi e volerli realizzare, si tratta anche di implementare le giuste strategie. Se non lo si fa nel modo giusto, non importa cosa desideri o quanto lo vuoi, non riuscirai a ottenerlo, a meno che tu non abbia la fortuna dalla tua parte. Ma affidarsi solo alla fortuna non è certamente consigliabile.

Bisogna quindi mettere in atto una azione coerente e persistente ed essere pronti ad affrontare sacrifici per poter raccogliere i frutti di ciò che si semina. È solo questione di tempo. È meglio avere successo nel lungo periodo piuttosto che far succedere le cose velocemente ma incomplete. Ovviamente dipende dagli obiettivi: più grandi sono, più tempo è da mettere in conto per raggiungerli.

E allora come procedere?

Ho preso come riferimento le regole che vengono usate e applicate nel mondo del lavoro e traslate nella vita privata. Poi toccherà a voi adattarle alla situazione specifica.

Avere degli obiettivi SMART

S = Specific (Specifici)

Ogni obiettivo deve essere ben definito, chiaro e tangibile così come deve essere chiaro il perché lo si vuole. Per fare ciò risulta utile scrivere le proprie idee su un quaderno o anche al pc su un foglio Word o Excel perché, spesso, vedere nero su bianco aiuta anche a schiarirsi le idee e a tenere monitorato il proprio progetto.

M = Measurable (Misurabile)

Ogni obiettivo dovrebbe essere espresso numericamente in modo da permettere il monitoraggio e l’eventuale raggiungimento dello stesso.

A = Achievable (Raggiungibile)

Deve essere raggiungibile. Seppure sognare in grande sia facile, ci si deve anche rendere conto che è comunque importante mantenere i piedi per terra e perseguire un progetto che sia realistico e in linea con le risorse e le capacità che si possiedono. Se pensi di non possedere gli strumenti e le abilità necessarie, pensa a cosa potrebbe servirti per acquisirli.

R = Relevant (Rilevante)

Prima di impegnarsi in qualcosa è sempre bene valutare se ne vale veramente la pena. Per fare questo è consigliabile analizzarlo in termini di costo/opportunità considerando cioè sia i benefici ma anche i costi che tale progetto implica. È inoltre importante valutare che il proprio obiettivo sia in armonia con i propri valori e credenze e in sintonia con chi sei nel profondo.

T = Time – Based (Temporizzabile)

Ogni obiettivo che si rispetti deve avere una data di scadenza, mettendo in conto anche dei momenti in cui ci si prende del tempo per fare il punto della situazione e riadattare eventualmente le attività necessarie per il compimento del progetto.

A questo punto si deve procedere a creare un vero e proprio piano di azione che deve essere perseguito ogni giorno sia a livello fisico/pratico sia mentale/emozionale.

Elimina le cattive abitudini che possono creare impedimenti e mantieni un pensiero positivo.

L’autodisciplina ci consente di tenere il nostro obiettivo sotto stretta osservazione. Per coltivare l’autodisciplina bisogna lavorare sulle abitudini. Svegliarsi presto, fare meditazione, provare gratitudine per i piccoli passi fatti, mangiare sano, fare esercizio fisico, dormire a sufficienza… coltivare il terreno su cui far crescere tutto il resto.

Limitare le distrazioni: ridurre l’uso di cellulare e computer, cercare momenti di solitudine e di silenzio per concentrarsi sul proprio compito da svolgere. Nel tempo che avrai a disposizione pensa agli obiettivi che non sei riuscito a raggiungere in passato e agli atteggiamenti che hanno portato ai fallimenti. Cosa ti ha ostacolato? Cosa ha contribuito al fallimento? Annota quindi tutto ciò da non fare e i potenziali scogli con le risoluzioni che potresti dover applicare.

Sfrutta al massimo gli obiettivi quotidiani. Questo è un ottimo modo per rimanere concentrati e in linea con gli obiettivi più a lungo termine. Parti dai tuoi obiettivi mensili o annuali e suddividili in pietre miliari. Raggiungere un piccolo obiettivo giornalmente o settimanalmente ti permette di rimanere concentrato e in pista.

Non procrastinare. Non usare le (cattive) abitudini come coperta di Linus. Agisci invece che rimandare. Organizza in maniera efficiente la tua giornata e cerca di sprecare meno tempo possibile.

Inizia dalla “to-do list” e concentrati su ciò che ti porta il maggior beneficio anche se maggiormente impegnativo. Ricordati del principio di Pareto secondo il quale circa il 20% delle cause provoca l’80% degli effetti. Concentrati quindi su quel 20% che ti porterà l’80% dei risultati.

Accetta di buon grado i fallimenti, analizzali e cerca di imparare il più possibile da essi.

Circondati di persone che ti supportano e fanno il tifo per te. Ancora meglio se riesci a trovare un mentore che ti possa dare consigli utili e appropriati e che sia in grado di supportarti anche nei momenti di sconforto o di bisogno.

Tieni traccia dei progressi, cerca di capire cosa li ha causati e replica l’approccio che li ha portati.

Accetta le critiche costruttive, analizzale senza pregiudizi ma con mente aperta e valuta se cambiare qualcosa sul tuo approccio.

Ora basta con le scuse… non ti resta che iniziare!

Potrebbe anche piacerti

Lascia un Commento

Questo sito rispetta i tuoi dati personali. Perché usiamo i cookie? Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Per questo motivo analizziamo dati personali come, per esempio, la cronologia della tua navigazione. Se continui a utilizzare il nostro sito, accetti i nostri cookie. Se desideri ricevere ulteriori informazioni su come usiamo questi dati, cancellare tutti o parte dei cookie, clicca qui. Accetta Leggi

Privacy & Cookies Policy